L’Assaggio

In tutte le fasi produttive del caffè la componente umana è una costante. È l’assaggiatore che crea le alchimie e armonizza i sapori. Non si tratta di una semplice degustazione, è molto di più. Per realizzare delle miscele a regola d’arte occorre avere una profonda conoscenza delle materie prime, essere abili nella torrefazione e aggiornarsi con costanti assaggi di caffè… annata per annata.

Solo anni di esperienza acquisiti sul campo consentono di tostare e miscelare in maniera perfetta le diverse varietà per dar vita ad un aroma perfetto in tazza. A seconda della specie, della varietà e della zona di origine, differiscono le caratteristiche organolettiche dei grani di caffè.

Dopo la selezione delle materie prime, un campione di caffè viene esaminato dai nostri esperti che procedono all’assaggio. Questa fase è indispensabile per verificare che vengano rispettati standard elevati. La temperatura ideale per l’assaggio è di 65° circa. Solo le produzioni che rispecchiano i nostri standard, vengono ordinate e successivamente lavorate divenendo il caffè che conosciamo.

Il corpo e l’aroma distinguono il caffè da ogni altra preparazione. L’autentico  espresso si riconosce a prima vista: ha una crema sfumata che va dal color nocciola al rossiccio, con uno spessore di 2-3 millimetri. Nel caffè perfetto, le sostanze aromatiche (floreali, fruttate o cioccolatate) sono presenti nel giusto equilibrio. Il gusto può essere più o meno dolce, amaro, acido.

Anche la tazzina di caffè ha un suo perché. L’originale espresso italiano va servito in una tazzina di porcellana, preferibilmente di colore bianco, di forma troncoconica e con una capienza massima di 70 ml, preriscaldata a 35-40°C.

Metodi di preparazione classici

Come fare un buon caffè:

  • La Moka o caffettiera è il metodo classico per eccellenza, presente in quasi tutte le case italiane che permette di ottenere un caffè aromatico. Si prepara mettendo l’acqua nel serbatoio fino a sfiorare il livello della valvola di sicurezza e vi si inserisce il filtro. Poi si riempie con il caffè macinato senza pressare, si avvita la parte superiore della caffettiera e si mette sul fuoco. Dopo pochi minuti il caffè riempie la parte superiore della caffettiera, quando inizia a uscire, togliete la moka dal fuoco e versare il caffè nelle tazzine. Dopo l’uso, lavate la caffettiera con acqua corrente e lasciate asciugare.
  • L’Espresso, come dice la parola, è una tazzina di caffè preparata al momento attraverso una macchina professionale e da gustare subito. La tazzina deve contenere tra i 25 e i 30 ml di caffè (circa metà tazzina), ha un gusto ed un aroma intenso.
  • Cialde/Capsule. È un sistema comodo e di facile utilizzo. Basta inserire la capsula/cialda nella macchina e premere un pulsante. In pochi istanti, si ottiene un espresso eccellente da gustare dove e quando preferite, a casa o in ufficio.

Pin It on Pinterest